Divisione news & media

Giornata pesante

Ieri è stata una giornata pesante, davvero.

non ho più l'età di un "ggiòvane" e certi interventi iniziano a pesare. Per la verità peserebbero anche a chi ha ancora energie da vendere. Sveglia alle 5 dopo solo un paio di ore di sonno per modo di dire, 300km di corsa, al limite +1 dell'infrazione, con una rapidissima pausa caffè all'autogrill, parcheggio, metrò a 40 gradi e alle 10 di mattina si è più sudati di un minatore, con la camicia fradicia in condizioni pietose e la cravatta-cappio per fortuna riposta in una borsa che pesa una tonnellata di più ogni minuto che passa.
Si entra in riunione con persone che pagheresti per non incontrare, ma sei pagato (poco) per farlo, ed i soldi, si sa, servono anche per vivere. Si finisce alle 20 senza nemmeno una pausa caffè e senza nemmeno un pasto...niente, solo interminabili diatribe atecniche e prive di senso profferite da illustri luminari e dottori informatici che a leggere i curricula c'è da provare soggezione, ma a sentirli parlare cadono le braccia.
Giornata pesante, pesanti anche le battute, i discorsi pronunciati a chiaro scopo manipolatorio. C'è da convincere il tecnico nominato dal giudice che il bianco è nero ed il nero è grigio chiaro, ma non è detto, con tutti i distinguo che ne conseguono. Dieci ore filate ad ascoltare e tentare di farsi ascoltare in una condizione uno contro cinque. Appena si prova ad aprire bocca, dopo aver pronunciato il soggetto ed un aggettivo, si viene sommersi da 4 voci contemporanee (il quinto tenta di ascoltare) che ognuna va avanti per conto proprio incurante delle altre.... impossibile terminare un concetto, una frase compiuta.
Dieci ore filate che sembra di essere alla sagra del dilettante. Sono trent'anni che mi occupo di...per poi scoprire che l'attività specifica è svolta saltuariamente solo per arrotondare il fatturato...tutto fa mucchio, comprese le briciole. Dieci ore di discorsi inutili, a digiuno, con mezzo litro d'acqua naturale che si spera faccia immediatamente effetto per poter uscire con la scusa del bagno...poca per dieci ore, occorrerebbe uscire ogni 5 minuti ma è impossibile.
Giornata pesante davvero. A questa si aggiungono le lamentele del cliente che prima ti impone di compiere determinate azioni e poi, quando queste non sortiscono l'effetto desiderato nonostante i miei avvertimenti, ti piovono addosso tonnellate di m*rda, giusto per ricordare che i meriti sono degli altri e le colpe solo mie.
Professionalità vorrebbe che a decidere strategie ed azioni fosse il professionista, ma questo non è incarico professionale, è attività di segreteria dove si fa quello che il cliente vuole e si assume la forma di parafulmine. Non fosse altro che al cliente la professionalità degli altri non è riconosciuta, essendo la propria, per presunzione, la migliore in assoluto e l'unica disponibile su questo pianeta. Vabbbè. Il dipendente che mi affianca mi ricorda un antica filosofia tutta italiana che avevo dimenticato dai tempi in cui ero dipendente anch'io... non importa se piove m*rda, basta che a fine mese lo stipendio arrivi e gli altri si fottano. Già. E così che vanno le cose. Ad impegnarsi a fondo, qui, non vale la pena quando chi si avvale delle tue prestazioni non riconosce il valore dell'esperienza acquisita nel tempo. Alle dieci ore trascorse in compagnia di colleghi che millantano skill supportati solo dal riconoscimento legale del titolo di studio e dalla lista interminabile di "certificazioni", vanno aggiunte le ore per il rientro, con una breve pausa pasto a mangiare il cibo dell'autogrill (che sa di niente) con un leggero senso di liberazione...si torna nella tana, davanti al proprio PC, nel proprio "lavoratorio", fra cose tecniche che conosci meglio della persona che ami.
Resta la forza di pigiare i tasti e preparare una lettera di dimissioni. Non voglio lavorare per certe persone che intentano una causa legale non per avere ragione ma solo per soddisfare un disegno che esula dal senso di giustizia civile. I conti in sospeso li pagherò in altro modo....largo ai giovani si dice...Auguri a chi prenderà il mio posto. Alla prossima.

Giovanni Grandesso

Translate

Ricerca personalizzata

Novità

Non ci conosciamo ancora? Procedi con la registrazione (sez. login) per ricevere in anteprima le ultime novità di questa sezione.

Bando di selezione ANIP

Bando di ammissione. Controlla le date di scadenza per accedere alle prove di selezione ANIP

Libro

Pubblicato il libro Il DPS Guida alla compilazione. Semplice guida completa di modulistica ed esempi pratici per la compilazione del D.P.S. (Documento Programmatico per la sicurezza Collana ANIP testi professionali.

Google

Sito Accreditato ANIP











© 1996-2017 - esperti.com tutti i diritti riservati. Sito sviluppato per le specifiche W3C HTML 4.x Uso, duplicazione, riproduzione, diffusione, copia, distribuzione delle informazioni contenute nel sito, degli articoli, dei marchi e delle immagini senza espressa autorizzazione sono vietati. Pagina visualizzata il 24 / 11 / 2017 alle ore 04:57 (IP 54.162.164.86) con un browser CCBot/2.0 (http://commoncrawl.org/faq/) - esperti.com p.iva 00899550248 - Sede operativa nella sezione Contatti - e-commerce transactions by paypal.com - hosting by gandi.net
esperti.com